domenica 25 marzo 2018

Grüße aus Zürich!

Pubblico in questo post qualche foto che il buon Thomas, carissimo amico e dottorando in chimica, ha condiviso con il sottoscritto da Zurigo.

Con i suoi oltre 400mila abitanti, Zurigo è la maggiore città della Svizzera, oltre che capoluogo dell'omonimo cantone, costruita in riva all'omonimo lago.


A Zurigo tentò la sua riforma il teologo Zwingli: guardandosi un po' intorno, non si può dire che oggi manchino chiese (riformate e cattoliche).


Zurigo è sede di un'università e del celebre politecnico (ETH): per quelle aule, quei laboratori e quei corridoi sono passati decine di premi Nobel, da Werner a Haber, da Debye a Heck - per restare nel mondo della Chimica. 

All'interno di ogni istituto c'è un museo che raccoglie cimeli e testimonianze del passaggio di importanti scienziati. Ecco i campioni di spirofluorene prodotti da Prelog in una vetrina...


... oppure i primi "pionieristici" esperimenti sull'NMR ...


In realtà, tra le foto che mi ha mandato Thomas, quelle che più mi hanno affascinato riguardano la geologia e la mineralogia più che la Chimica (scienza relegata ormai nel novero dei ricordi).


Ecco la Svizzera e la sua geologia in una carta d'epoca. E ora concediamoci un giro virtuale tra le bacheche del museo mineralogico per ammirare i campioni ordinati ed esposti secondo la classificazione di Nickel-Strunz. Ecco i silicati...


... seguiti da carbonati e solfati ...


... quindi da aloidi e fosfati ...


... e da qualche cristallo ...


... anche di uso "commerciale".


Non si può non rimanere a bocca aperta di fronte ai fossili e alle testimonianze di forme di vita che hanno abitato il nostro pianeta in ere lontane, ben conservati nei locali immensi del museo di Storia Naturale.


Insomma, se Parigi val bene una messa, Zurigo val bene un dottorato di ricerca in Chimica! Grazie a Thomas per le foto da cui è stata tratta questa selezione. A presto con ulteriori news!